PROCEDURE E MODULISTICA

Piani Urbanistici Attuativi (PUA)

I Piani Urbanistici Attuativi sono elencati dall’art. 19 della L.R. n. 11/2004; il procedimento per la loro approvazione è disciplinato dall’art. 20 della citata L.R. n. 11/2004.
Il PUA si applica obbligatoriamente nelle zone individuate a tale scopo negli elaborati del Piano degli Interventi (PI), nel rispetto delle vigenti Norme Tecniche Operative (NTO).
Come previsto nel PI, il PUA è riferito all'intero ambito individuato, che può essere oggetto di modifiche ai sensi dell’articolo 3 delle approvate NTO.
La proposta di PUA deve essere integrata dalla dichiarazione del progettista che evidenzia la conformità dello stesso agli strumenti urbanistici comunali approvati ed adottati, ai regolamenti vigenti e alle altre normative di settore aventi incidenza sulla disciplina dell’attività urbanistica-edilizia.
In funzione degli specifici contenuti, il PUA è formato dagli elaborati necessari individuati tra quelli indicati al punto 2 dell’art. 19 della L.R. n. 11/2004, nonché da quanto previsto in materia ambientale (VAS, VIncA e Valutazione di compatibilità idraulica).

Per ogni informazione in merito ai procedimenti in corso o ai PUA approvati, si prega di contattare i tecnici del Settore Urbanistica.

Al fine di agevolare la presentazione di un'istanza per l'approvazione di un Piano Urbanistico Attuativo (PUA) di iniziativa privata è disponibile specifico MODULO.

Si precisa che l'uso della modulistica, pur consigliato, non è vincolante ai fini dell'istruttoria.

 

Specifiche di rilievo topografico

Da questo LINK è possibile scaricare le Specifiche tecniche per effettuare un Rilievo Topografico, ai sensi delle vigenti Norme Tecniche Operative (NTO) del Piano degli Interventi.
Per ogni informazione si prega di contattare l'ufficio SIT del Comune di Vicenza (0444.221232/1354) uffsit@comune.vicenza.it

 

Istanza di variante al Piano Regolatore Comunale (PRC)

Il Piano Regolatore Comunale (PRC), disciplinato dalla L.R. n. 11/2004, è articolato in disposizioni strutturali, contenute nel Piano di Assetto del Territorio (PAT) ed in disposizioni operative, contenute nel piano degli interventi (PI) e può essere soggetto a varianti e revisioni periodiche, secondo le disposizioni di legge. È possibile produrre richieste di modifica degli Elaborati costituenti la pianificazione comunale; tali richieste saranno catalogate e valutate nell'ambito della progettazione e redazione dalle attività di revisione.

L'apporto collaborativo della cittadinanza ha finalità esclusivamente conoscitive per l’Amministrazione Comunale, che dunque ne prenderà visione in funzione di trarne eventuali apporti coerenti con gli obiettivi del Piano senza tuttavia che possa insorgere in capo all'amministrazione stessa alcun obbligo giuridico di valutazione e conseguente motivazione rispetto all'eventuale accoglimento od esclusione delle proposte medesime; l'accoglimento o l'esclusione della richiesta sarà noto visionando la documentazione del Piano non appena sarà adottata la delibera di variante o revisione del PRC.

Nello spirito di collaborazione, si mette a disposizione della cittadinanza un modello tipo di “Istanza di variante".

 

Richiesta di accesso ad atti e documenti amministrativi

L'accesso ad atti e documenti amministrativi è regolato dalla legge n. 241/1990 e s.m.i. e dal vigente Regolamento comunale per l'esercizio del diritto di accesso, a cui si rimanda per le disposizioni specifiche.

Si mette a disposizione il modulo di richiesta.

 

MODULISTICA

Certificato di destinazione urbanistica (CDU) (a cura dello Sportello unico edilizia privata)

Piano urbanistico attuattivo (PUA) - Istanza di approvazione

Piano Regolatore Comunale (PAT - PI) - Istanza di variante (modulo formato pdf)
Piano Regolatore Comunale (PAT - PI) - Istanza di variante (compilazione online)

Richiesta di accesso ad atti e documenti amministrativi

Richiesta di accesso civico generalizzato (ai sensi dell'art. 5, comma 2, del d.lgs 14 marzo 2013, n. 33)