02/01/2023

Laboratorio verde di Fare Ambiente: volontari a tutela del territorio

Ha preso il via la seconda settimana di ottobre l'attività di informazione, prevenzione e vigilanza gestita per il Comune di Vicenza e Valore Ambiente dalle guardie giurate eco-zoofile volontarie e dagli ispettori ambientali del laboratorio verde di Vicenza di Fare Ambiente.

L'obiettivo del progetto è di promuovere l'educazione e il rispetto della legalità per la salvaguardia dell'ambiente e il contrasto al degrado. I volontari cercheranno di far capire alla cittadinanza l'importanza del rispetto delle regole per una maggior qualità dell'ambiente a beneficio di tutti. I volontari, inoltre, segnaleranno le azioni contrarie alle norme ambientali che riscontreranno sul territorio.

"La preziosa collaborazione dei volontari di Fare Ambiente ci aiuta a sensibilizzare la cittadinanza sull'importanza di un conferimento corretto dei rifiuti. Così facendo le isole ecologiche rimangono pulite e in ordine a beneficio sia di coloro che vivono accanto ad esse sia dell'intera città garantendo così maggior decoro e igiene. Inoltre la preziosa presenza di persone identificabili, perché dotate di pettorina, scoraggia eventuali comportamenti scorretti seppur non sanzionabili almeno in questa fase del progetto" - dichiara l'assessore all'ambiente Simona Siotto.

"Valore Ambiente, nell'ottica di migliorare il servizio e di diminuire la quantità di rifiuti abbandonati, ha sostenuto il progetto, in una prima fase sperimentale, che consentirà di comprendere la risposta della cittadinanza e l'efficacia di questa nuova modalità di approccio - spiega Mariano Farina, Amministratore Unico di Valore Ambiente -. Riteniamo che l'attività dei volontari sia fondamentale per vigilare, pur senza sanzioni, ed anche per fornire informazioni utili relativamente al corretto conferimento. L'iniziativa rientra nelle azioni di sostenibilità ambientale, sociale ed economica da sempre promosse da Valore Ambiente".

"Lo scopo principale che ci siamo prefissati, fin dalla costituzione del Laboratorio Verde di Fare Ambiente a Vicenza, è quello di assicurare la costante vigilanza del territorio in particolare per la tutela dell’ambiente - spiega la coordinatrice provinciale di Fare Ambiente Chiara Garbin -. Certamente l'obiettivo principale delle guardie non è quello repressivo e sanzionatorio ma, principalmente, quello di prevenzione ed informazione. Infatti un punto focale della nostra attività è rappresentato dal desiderio di incentivare e promuovere una diffusa coscienza morale e civile".

Le attività promosse sono di tre tipologie.

Le attività di vigilanza prevedono interventi di sensibilizzazione al rispetto delle leggi e dei regolamenti a difesa dell'ambiente e del patrimonio naturale in genere promuovendo comportamenti virtuosi attraverso la collaborazione dei cittadini. In questa prima fase non sono previste sanzioni amministrative pecuniarie; i volontari potranno effettuare segnalazioni relative all'abbandono di rifiuti.

In tema di educazione ambientale le guardie volontarie collaboreranno ad iniziative di divulgazione e informazione per la salvaguardia ambientale.

Infine le guardie volontarie effettueranno attraverso accertamenti la verifica del corretto mantenimento dei giardini comunali segnalando lo stato di pulizia anche di altri luoghi e la presenza di persone e mezzi nell'intento di causare danni all'ambiente. I volontari segnaleranno a Valore Ambiente l'abbandono di rifiuti o situazioni di rischio ambientale.

I volontari hanno iniziato l'attività informativa e di controllo a partire dal 17ottobre eseguendo mediamente 11 controlli giornalieri in differenti zone e in orario diurno, serale e notturno per un centinaio di verifiche complessive. I turni previsti sono dalle 6 alle 9, dalle 8 alle 11, dalle 11 alle 14, dalle 18 alle 21.
Sono intervenuti in varie zone della città, in alcuni casi senza riscontrare abbandoni di rifiuti e disordine o sporcizia.
In altri hanno rinvenuto rifiuti abbandonati all'esterno dei cassonetti tra cui sacchi, scatoloni e anche oggetti ingombranti come una lavatrice. In alcuni casi hanno anche notato auto in attesa che poi, vista la loro presenza, se ne sono andate senza abbandonare i rifiuti.
In alcune occasioni i residenti si sono complimentati per l'iniziativa riscontrando un miglioramento della situazione a seguito del passaggio dei volontari.
I volontari sono spesso presenti durante il mercato settimanale in centro storico per verificare gli abbandoni di rifiuti, consigliare ai commercianti e ambulanti comportamenti ambientali virtuosi e anche per essere a disposizione dei cittadini che desiderano effettuare segnalazioni.
Tra le zone in cui si sono concentrati i controlli nei primi mesi: piazza dei Signori, piazzetta Palladio, via Fasolo, stradella del Retrone, via Moneta, Mozambano, Bertolo, via Rossi, via Ferreto de Ferreti, strada Marosticana, strada del Tormeno, viale della Pace, via Bortolan, Borgo Casale, corso Padova, contra' Santa Barbara, contra' Busato, viale Cricoli, via Legione Gallieno,via Zanecchin.

Audio

Lun02

Galleria fotografica

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.