Logo stampa
 
Sei in: VICENZA CITTA' UNESCO

IL SITO UNESCO "LA CITTA' DI VICENZA E LE VILLE DEL PALLADIO NEL VENETO"



Il Sito UNESCO  “La città di Vicenza e le ville del Palladio nel Veneto” è esito di due successivi riconoscimenti da parte dell’UNESCO, l’Organizzazione dell’ONU per le Scienze e la Cultura e l’Educazione.
Il Sito è tra i siti Unesco che possiedono il maggior numero di monumenti protetti: ben quarantasette, anche se solo l’intero centro storico della città, modellato da Palladio, è considerato a pieno titolo “Patrimonio dell’Umanità”.

IL PRIMO RICONOSCIMENTO: LA CITTA’ DI VICENZA
Il 15 dicembre 1994, nella 18 Sessione del Comitato del Patrimonio Mondiale UNESCO, a Pukhet in Thailandia, VICENZA è stata inserita nella lista di beni “Patrimonio dell’Umanità” con le seguenti motivazioni:
(i) - Vicenza costituisce una realizzazione artistica eccezionale per i numerosi contributi architettonici di Andrea Palladio, che integrati in un tessuto storico ne determinano il carattere d’insieme;
(ii) - Grazie alla sua tipica struttura architettonica la città ha esercitato una forte influenza nella storia dell’architettura, dettando le regole dell’urbanesimo nella maggior parte dei Paesi europei e del mondo intero.

Nella World Heritage List risultano iscritti, nel 1994, i 23 monumenti palladiani del centro storico e 3 ville situate al di fuori dell’antica cinta muraria, realizzate dal famoso architetto Andrea Palladio.
I 23 monumenti palladiani situati nel centro storico sono:
1  - Palazzo Barbaran da Porto
2  - Palazzo Poiana
3  - Palazzo Civena
4  - Palazzo Thiene
5  - Palazzo Iseppo Porto Festa
6  - Logge del Palazzo della Regione - Basilica Palladiana
7  - Loggia del Capitaniato
8  - Palazzo Valmarana
9  - Palazzo Thiene Bonin Longare
10 - Palazzo Porto Breganze
11 - Palazzo Chiericati
12 - Teatro Olimpico
13 - Arco delle Scalette
14 - Palazzo da Monte
15 - Palazzo da Schio
16 - Casa Cogollo
17 - Chiesa di S.Maria Nova
18 - Loggia Valmarana
19 - Palazzo Garzadori
20 - Cupola della Cattedrale
21 - Portale Nord della Cattedrale
22 - Palazzo Capra
23 - Cappella Valmarana

Le ville esterne al centro storico sono:
1  - Villa Almerico Capra, detta “La Rotonda”
2  - Villa Trissino Trettenero
3  - Villa Gazzotti Grimani


IL SECONDO RICONOSCIMENTO: LE VILLE DEL PALLADIO NEL VENETO
Successivamente all’iscrizione della Città di Vicenza è stato proposto l’inserimento nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’Umanità di altre 21 ville del Palladio presenti nel territorio veneto.
L’estensione del sito è avvenuta nel 1996, nel corso della 20° Sessione del Comitato del Patrimonio Mondiale UNESCO, svoltasi a Merida in Messico.

In questa occasione il nome del sito è divenuto: “La città di Vicenza e le ville del Palladio nel Veneto”.
Le 24 Ville palladiane situate nel Veneto sono:
1  - Villa Almerico Capra, detta “La Rotonda” – Vicenza
2  - Villa Trissino Trettenero – Vicenza
3  - Villa Gazzotti Grimani - Vicenza
4 - Villa Angarano - Angarano di Bassano (VI)
5  - Villa Caldogno – Caldogno (VI)
6  - Villa Chiericati – Grumolo delle Abbadesse (VI)
7  - Villa Forni Cerato – Montecchio Precalcino (VI)
8  - Villa Godi – Lugo di Vicenza (VI)
9  - Villa Pisani – Lonigo (VI)
10  - Villa Poiana – Poiana Maggiore (VI)
11  - Villa Saraceno – Agugliaro (VI)
12  - Villa Thiene – Quinto Vicentino (VI)
13  - Barchesse di Villa Trissino – Sarego (VI)
14  - Villa Valmarana Zen – Bolzano Vicentino (VI)
15  - Villa Valmarana Bressan – Monticello Conte Otto (VI)
16  - Villa Piovene – Lugo di Vicenza (VI)
17  - Villa Badoer, detta “La Badoera”– Fratta Polesine (RO)
18  - Villa Barbaro – Maser (TV)
19  - Villa Emo – Vedelago (TV)
20  - Villa Zeno – Cessalto (TV)
21  - Villa Foscari, detta “La Malcontenta”, Mira (VE)
22  - Villa Pisani – Montagnana (PD)
23  - Villa Cornaro – Piombino Dese (PD)
24  - Villa Serego – S. Pietro in Cariano (VR)


* * * * * ** * * * * ** * * * * * * * * * * * * * * * ** * * * * ** * * * * ** * * * * ** * * * * *


UFFICIO UNESCO

L'Amministrazione Comunale ha costituito nel 2003 l'Ufficio Unesco che ha curato in particolare:
- il PIANO DI GESTIONE del Sito (approvato dalla Giunta Comunale con deliberazione n. 75 del 21 marzo 2007)
- la pubblicazione "GUIDA AL SITO UNESCO - LA CITTÀ DI VICENZA E LE VILLE DEL PALLADIO NEL VENETO" (in italiano e in inglese)
- la pubblicazione "UN GRANDE PASSATO NEL NOSTRO FUTURO. La città di Vicenza e le ville del Palladio nel Veneto"
- la pubblicazione "VICENZA: LA CINTA MURATA Forma urbis"

L'Ufficio Unesco partecipa a diversi progetti in associazione con:
- Associazione Città e Siti Italiani Patrimonio Mondiale UNESCO
- Associazione Siti culturali Unesco del Veneto, assieme ai siti "The city of Verona", "Orto Botanico di Padova", e "Venezia e la sua Laguna".


* * * * * * * * * * ** * * * * * * * * * * ** * * * * ** * * * * ** * * * * ** * * * * ** * * * * *

PALLADIO "PADRE" DELL'ARCHITETTURA AMERICANA
Il 6 dicembre 2010 il Congresso degli Stati Uniti d'America ha approvato la risoluzione n. 259 con la quale Andrea Palladio viene riconosciuto "Padre" dell'architettura americana.


* * * * * * * * * * ** * * * * * * * * * * ** * * * * ** * * * * ** * * * * ** * * * * ** * * * * *

Nel territorio veneto ci sono numerose altre Ville o monumenti del Palladio, o in qualche modo a lui riferibili, che non sono inseriti nella Lista Ufficiale del Sito Unesco per diversi motivi.
Alcuni di essi sono presenti nella pubblicazione "Andrea Palladio - Atlante delle architetture" del CISA e IRVV:
- Chiesa di Santa Maria dei Servi, portale (Vicenza)
- Barchessa di Villa Thiene (Cicogna di Villafranca Padovana- PD)
- Villa Repeta (Campiglia dei Berici - VI)
- Villa Porto (Vivaro di Dueville - VI)
- Villa Porto, colonne (Molina di Malo - VI)
- Villa Contarini (Piazzola sul Brenta - PD)
- Villa Arnaldi (Meledo di Sarego - VI)

Altri monumenti riferibili ad Andrea Palladio sono visionabili nel sito del Cisa Palladio.

* * * * * * * * * * ** * * * * * * * * * * ** * * * * ** * * * * ** * * * * ** * * * * ** * * * * *

 
ALLEGATI
ALTRE SCHEDE
Approfondimenti